INDUSTRIA 4.0 e iperammortamento

confermata la misura per il 2019

INDUSTRIA 4.0 e iperammortamento

confermata la misura per il 2019

Il piano nazionale Industria 4.0, proposto a fine 2016 con l’obiettivo di incentivare gli investimenti delle aziende in tecnologie ed aumentarne la competitività, ha portato alla legge attuativa entrata in vigore nel 2017, poi prorogata nel 2018, 2019 e 2020.

Siamo a disposizione per affiancarvi nella verifica e negli adempimenti necessari alla fruizione del beneficio fiscale.

Le nuove aliquote:

IPERAMMORTAMENTO del 270% per gli investimenti fino a 2,5 milioni di euro.
IPERAMMORTAMENTO del 200% per gli investimenti oltre 2,5 milioni di euro fino a 10 milioni di euro
IPERAMMORTAMENTO del 150% per gli investimenti oltre 10 milioni di euro fino a 20 milioni di euro.

Le tempistiche:

L’iperammortamento vale per beni nuovi acquistati, anche in leasing, dal 1 gennaio 2019 fino al 31 dicembre 2019.
È possibile applicarla anche a beni consegnati, installati e messi in funzione fino al 31 dicembre 2020; però deve essere stato emesso l’ordine e pagato un acconto — maggiore del 20% —  entro il 31 dicembre 2019.

Chi ne può usufruire:

Possono goderne tutte le imprese italiane (con sede fiscale in Italia) di tutte le tipologie (Srl, SpA, Sas, Snc) e di tutti i settori economici, ad esclusione delle imprese che applicano il nuovo regime forfettario.
Da dopo l’entrata in vigore del Decreto chiamato “dignità” del luglio 2018, i beni acquistati devono essere operativi all’interno del territorio nazionale.

A quali beni si applica:

Si applica a beni (acquistati anche in leasing) dei seguenti tipi:
  • beni materiali (macchine, attrezzature, ecc.) elencati in allegato A della legge;
  • beni immateriali (licenze, software, sistemi) elencati in allegato B della legge, indispensabili per fare funzionare i beni materiali in allegato A.

I beni immateriali, non indispensabili e non connessi a beni in allegato A, possono godere di un AMMORTAMENTO MASSIMO  totale del 140% .

All’allegato B originario, la Legge di Bilancio 2018, ha aggiunto i seguenti beni:

  • sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce;
  • software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata;
  • software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio.

I benefici sono cumulabili con:

  • Sabatini;
  • credito d’imposta per ricerca e sviluppo;
  • patent box;
  • ACE (incentivi perché le imprese aumentino il patrimonio d’impresa);
  • incentivi per start up e PMI innovative;
  • fondo centrale di garanzia.

Servizi integrati per le aziende

[email protected] supporta le Aziende nelle scelte strategiche e operative,
con soluzioni complete, specialistiche e immediate.