Bando FABER Regione Lombardia

apre il 5 marzo, valutazioni in ordine cronologico

Il Bando FABER è pensato per sostenere gli investimenti delle micro e piccole imprese artigiane, edili e manifatturiere, con meno di 50 occupati e un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro. A disposizione ci sono 6 milioni di euro.

La misura è di interesse per tutte le aziende che abbiano in programma investimenti nei settori individuati. Il criterio dell’ordine cronologico obbliga a preparare in tempi estremamente ristretti la domanda.

Siamo a disposizione per affiancarvi nella presentazione della richiesta del finanziamento, così come nella individuazione e preventivazione delle soluzioni oggetto di incentivo.

 

Il bando finanzia le spese relative all’acquisto di impianti, macchinari e attrezzature, le opere murarie relative all’installazione, hardware e software e licenze, nonché l’acquisto di macchine operatrici, volti a:

ripristinare le condizioni ottimali di produzione mediante interventi di ammodernamento macchinari, impianti e attrezzature anche mediante, a titolo esemplificativo, l’utilizzo di tecnologie digitali;
massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi, quali l’energia e l’acqua mediante, a titolo esemplificativo, interventi di riduzione del consumo di materie prime e altre risorse, comprese quelle energetiche; interventi di riduzione dell’impiego di sostanze pericolose; interventi di riduzione di rifiuti; interventi di riduzione delle emissioni inquinanti;
ottimizzare la produzione e gestione dei rifiuti favorendo la chiusura del ciclo dei materiali mediante, a titolo esemplificativo, interventi di riduzione al minimo della produzione di scarti di lavorazione; interventi per la gestione degli scarti del processo produttivo come sottoprodotti; interventi per il reimpiego di alcune componenti o dell’intero prodotto, giunto alla fine di un ciclo di vita, a seguito di processi di manutenzione.

Gli interventi dovranno essere realizzati e rendicontati entro il 18 dicembre 2019. Gli imprenditori possono contare su un contributo a fondo perduto fino a 30 mila euro, pari al 40% delle spese considerate ammissibili.

Lo sportello per la presentazione delle domande aprirà il prossimo 5 marzo, le richieste verranno valutate in ordine cronologico di presentazione.

 

Servizi integrati per le aziende

[email protected] supporta le Aziende nelle scelte strategiche e operative,
con soluzioni complete, specialistiche e immediate.